Skip to content Skip to footer

Una giornata a Genova

Cosa vedere in 1 giorno a Genova tra caruggi e palazzi nobiliari

Posta a ridosso delle montagne e affacciata sul mare, Genova, ex Repubblica marinara, fa mostra dei suoi splendidi palazzi nobiliari, simbolo del suo importante passato, e del suo dedalo di caratteristici caruggi.

Arrivati di buonora presso la stazione di Genova Brignole, ci incamminiamo subito verso il Centro Storico, imbattendoci prima in Piazza De Ferrari con la sua monumentale fontana di bronzo. Arrivati a destinazione ci perdiamo nell’intricata maglia dei caruggi, gli stretti e ombrosi vicoli di origine medievale, simbolo della città e Patrimonio dell’Unesco. Dopo il nostro girovagare tra le vie colme di botteghe, ci dirigiamo verso la Cattedrale di San Lorenzo, costruzione in stile gotico con la facciata in marmo bianco e nero e al cui interno si celano numerose opere. Proseguiamo poi alla ricerca dei Palazzi dei Rolli, le pregevoli residenze della nobiltà genovese che si concentrano soprattutto in Via Garibaldi, Via Cairoli e Via Balbi, e alcune della quali Patrimonio dell’Unesco (devo ammettere che il nostro percorso di visita presso questa città non ha seguito nessun senso logico e nessun itinerario ben pensato come si evince dal racconto).

Dopo esserci imbattuti in Palazzo San Giorgio con la facciata riccamente affrescata, continuiamo il nostro giro perlustrando Il Porto Antico, dove si trova anche il famoso Acquario, fino a raggiungere la Lanterna, l’antico faro della città. Risaliamo poi verso il Centro, passando davanti alla Casa di Cristoforo Colombo dove accanto sorgono i resti dell’antico Chiostro di Sant’Andrea.

Con un generoso pezzo di farinata in mano, ritorniamo verso il litorale e imbocchiamo Corso Italia da cui partono due chilometri di strada panoramica che collegano il quartiere della Foce con il borgo di Boccadasse, un agglomerato di caratteristiche case liguri variopinte e posizionate a ridosso di un mare blu intenso. Una vista molto bella.

Ormai alla fine della nostra giornata, prendiamo un autobus per tornare nei pressi della stazione e prendere il treno di ritorno per Milano